Diario #6. Firenze, un po’ di vita,un po’ di moda.

Di ritorno da ormai 2 giorni dalla mia scampagnata fiorentina che ha toccato anche quel meraviglioso borgo noto con il nome di San Gimignano. Diciamo che ho dormito al massimo 4 ore per notte, diciamo che ho riso come un pazzo, diciamo che ho arricchito il mio bagaglio culturale artistico notevolmente e diciamo pure che voglio una casa a San Gimignano 🙂 E’ un borgo meraviglio, tranquillo, quieto. Il tempo si è fermato e le automobili anche. E’ stata una piacevole tappa dopo il caos che abbiamo trovato nella città del giglio. E finalmente ho visto i quadri del Botticelli e il David di Michelangelo, opere che nella loro perfezione mi fanno sempre dubitare che siano state prodotte da una mente umana.

Passando alla moda: ho notato con piacere che le sfilate di Marc Jacobs e di Prada hanno avuto come protagoniste le modelle “burrose”. Certo molto alte e longilinee, ma non malate. Vi ricordate le top anni ’90, così belle e piene che davano personalità all’abito? La gente e gli stilisti si stanno forse stancando di vedere abiti appesi a donne che sembrano malate? Oddio, anche io subisco il fascino della magrezza, ma è bene che resti sui bozzetti delli stilisti, dove quello che viene rappresentato è lideale dibellezza e di vestito. Quando viene trasferito alla realtà, meglio usare persone vere. A tal proposito consiglio la visione del servizio fotografico di questo mese su Vogue Itala (l’inserto sull’haute couture) che ha come protagonista la bellissima Toni Garrn, modella certo magra, ma magra da persona comune (comune se non fosse che lei è eccezionalmente bella).

Quanto alla vita, le cose non vanno poi male. Scuola come al solito molto impegnativa e non si profilano situazioni sentimentali all’orizzonte, purtroppo o per fortuna.

Annunci

2 Risposte

  1. sei stato a SAN GIMIGNANO? Ma vieni! Io ci dovrei andare a Pasqua! Il tuo commento mi conferma che è una città BELLISSIMA E SUGGESTIVA come me la immagino da anni e anni e anni 🙂 Ma si trattava di una gita scolastica? Avresti mica qualche locale da consigliarmi dove io possa gustarmi la meravigliosa cucina toscana? Lo so, sono curiosa ma che ci vuoi fare? Sono donna ergo curiosa di default 😀
    Attendo news 😛

  2. Hey ciao! Sì era proprio una gita scolastica! Ti consiglio veramente di andarci, rimarrai a bocca aperta. Posti in cui gustare cibo toscano non saprei consigliartene..è pieno! C’è anche una pasticceria abbastanza grande nella via principale, quella che si fa appena si entra nel borgo, con una signora anziana veramente simpatica! (devi mangiare i ricciarelli e le ossa di morto, che hanno un nome orribile,ma sono dei dolci buonissimi), Non ti consiglio di andare nel bar della piazza del duomo. E’ economico, ma di cibo toscano ne gusti poco, a parte il pane senza sale.
    E poi solitamente il comune manda in giro degli arpisti nei punti più suggestivi del borgo. Noi ne abbiao raggiunta una che suonava su un piccolo altopiano pieno di ulivi da cui si vedeva tutta la campagna toscana, è stato meraviglioso. A presto!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: